Il Corso

Durata e frequenza del corso

 

Il corso, per complessive 2040 ore, ha una durata di quattro anni e frequenza obbligatoria. Al termine di ogni anno è prevista una prova di valutazione, con discussione di una tesi al termine del quadriennio.

 

Struttura del corso

 

Il programma formativo della Scuola è strutturato in base allo schema sotto indicato e in relazione alle seguenti aree:

Attività di psicodramma guidata (APG)

Insegnamenti teorici

Seminari teorico-clinici

Seminari clinici su applicazioni dello psicodramma in ambiti specifici (terapia individuale,età evolutiva, psicologia del trauma e dell'emergenza, gestione dei conflitti familiari e gruppali

Tutoraggio individuale e di gruppo (esplorazione emozionale clinica)

Attività di tirocinio

Supervisione nelle varie fasi di apprendimento e applicazione della metodologia

 

 

 Area

Ore

 

1° anno

2° anno

3° anno

4° anno

Totale per area

Attività di psicodramma guidata

95

95

95

95

380

Insegnamenti e seminari teorico-clinici

100

100

80

80

360

Seminari clinici su specifiche

applicazioni dello psicodramma

70

70

100

100

340

Tutoraggio individuale e di gruppo*

(esperienza di esplorazione emozionale)

 

40 

 40

40

40

160

Attività di tirocinio

150

150

150

150

600

Supervisione

50

50

50

50

200

TOTALE

505

505

515

515

2040

Si ritiene che ogni specializzando debba effettuare fin dal primo anno di frequenza un percorso personale psicoterapeutico esterno alla scuola, di cui l’allievo produrrà ogni anno certificazione. Tale percorso dovrà essere effettuato con psicoterapeuti di diverso indirizzo riconosciuti dalla Scuola per un minimo di 40 ore di terapia annua pro capite. Tali psicoterapeuti non dovranno avere incarichi di docenza, didattica, tutoraggio o supervisione all’interno della scuola

 

 

 

 

Attività di Psicodramma Guidata (APG)

 

Si realizza all'interno di un gruppo condotto con modalità psicodrammatiche. Il gruppo è composto da allievi appartenenti ai diversi anni di specializzazione, e si modifica ogni anno con l'uscita di coloro che hanno completato l'iter formativo e con l'immissione di coloro che accedono per la prima volta alla scuola.

In questo gruppo gli allievi si esercitano gradualmente nella conduzione del gruppo, del protagonista dello psicodramma e all’utilizzo dello psicodramma bipersonale-individuale col supporto di un didatta continuativamente presente all'attività.

 

Anno

Docente

Ore

Primo

Consolati Laura

50

 

Dotti Luigi

25

 

Ravelli Giovanna

20

Secondo

Consolati Laura

50

 

Dotti Luigi

25

 

Ravelli Giovanna

20

Terzo

Consolati Laura

50

 

Dotti Luigi

25

 

Ravelli Giovanna

20

Quarto

Consolati Laura

50

 

Dotti Luigi

25

 

Ravelli Giovanna

20

 

 

Insegnamenti teorici

 

I corsi prevederanno un’ampia parte di psicologia generale, di psicologia clinica dello sviluppo, di psicopatologia e diagnostica clinica, nonché la presentazione e discussione critica dei principali indirizzi psicoterapeutici; saranno inclusi anche corsi di psicologia sociale, psicologia e dinamica dei gruppi e delle organizzazioni,tecnica del colloquio e del contratto terapeutico individuale, tecnica della psicoterapia individuale, specificità dello psicodramma bipersonale/individuale, epistemologia ed etica della professione, etnoclinica, neuroscienze e psicoterapia, modelli di ricerca e intervento in psicoterapia, teoria clinica.

 

I corsi consentono inoltre l'apprendimento strutturato della teoria che fonda l'approccio psicoterapeutico individuale e gruppale, con particolare riferimento alla metodologia psicodrammatica e alle sue applicazioni ad ambiti specifici (età evolutiva, trauma, ecc.).

 

 

 

Seminari teorici e clinici

 

I seminari teorici e clinici approfondiranno aspetti specifici dell’intervento psicoterapeutico e dell’utilizzo dello psicodramma nella psicoterapia individuale e di gruppo e nelle tematiche di seguito specificate:

 

 

 

Anno

Tematica

Docente

Ore

Primo

Analisi della domanda di sofferenze individuali, gruppali, istituzionali

1° modulo

2° modulo

 

 

Salvetti Teresa (10 ore)

Costa Andrea ( 10ore)

 

 

20

 

Elaborazione delle dinamiche famigliari

Pasini Giuseppe (8 ore)

8

 

Lo psicodramma come psicoterapia individuale: lo psicodramma bipersonale (modulo 1)

 

Consolati Laura (12)

 

12

 

Formazione di operatori sociali e di cura

Dotti Luigi (10 ore)

10

 

Integrazione dello psicodramma con l’arteterapia nella presa in carico individuale e gruppale

Consolati Laura – Goffi Gabriella (12 ore)

 

12

 

Disturbi dell’apprendimento

Quaresmini Daniela (8 ore)

8

 

 

Totale

70

 

Anno

Tematica

Docente

Ore

Secondo

Analisi della domanda di sofferenze individuali, gruppali, istituzionali

3° modulo

 

 

Costa Andrea (10 ore)

 

 

10

 

Psicoterapia dei bambini e degli adolescenti

Dotti Luigi (10 ore)

10

 

Formazione dei genitori e mediazione dei conflitti della coppia e dei gruppi

Consolati Laura

Romagnoli Vanda(10 ore)

 

10

 

 

 

Intervento dell’emergenza – psicoterapia breve

Consolati Laura – Goffi Gabriella (10 ore)

 

10

 

 

 

 

 

 

Integrazione dello psicodramma con l’arteterapia nella presa in carico individuale e gruppale

Consolati Laura

Goffi Gabriella (10 ore)

Dotti Luigi – Peli Giovanna.(10 ore)

 

20

 

Lo psicodramma come psicoterapia individuale: lo psicodramma bipersonale (modulo 2)

Consolati Laura (10)

10

 

 

Totale

70

 

 

Anno

Tematica

Docente

Ore

Terzo

Psicoterapia dei bambini e degli adolescenti

Mafezzoni Daniela (10 ore)

10

 

 

Elaborazione del trauma e del lutto

Consolati Laura - Goffi Gabriella (15 ore)

 

15

 

 

L’abuso sessuale sui minori

D’Ambrosio Cleopatra – Salvetti Teresa (15 ore)

 

15

 

Psicosessuologia, identità e orientamento sessuale

 

Whurer Cristina  (10 ore)

 

10

 

Presa in carico di persone con disabilità a base organica e croniche

Consolati Laura – Marini Clelia (10 ore)

 

10

 

Prevenzione del disagio giovanile

Maffezzoni Daniela (10 ore)

10

 

 

Lo psicodramma come psicoterapia individuale: lo psicodramma bipersonale (modulo 3)

Mafezzoni Daniela

Consolati Laura (10)

 

10

 

Supervisione del singolo e del gruppo di lavoro

Dotti Luigi (10 ore)

10

 

Integrazione dello psicodramma con l’espressività corporea

Ravelli Giovanna – Liberini Gabriella (10 ore)

 

10

 

 

Totale

100

 

 

Anno

Tematica

Docente

Ore

Quarto

 

Violenza di genere: prevenzione e interventi

Consolati Laura – Romagnoli Vanda (15 ore)

 

15

 

Psicosessuologia, identità e orientamento sessuale

 

Fossati Marta (10 ore)

 

10

 

Presa in carico del paziente oncologico

Whurer Cristina (15 ore)

15

 

Presa in carico di persone con disabilità a base  organica e croniche

Consolati Laura – Marini Clelia (10 ore)

 

10

 

Prevenzione del disagio giovanile

Mafezzoni Daniela

(10 ore)

 

10

 

Supervisione del singolo e del gruppo di lavoro

Romagnoli Vanda (10 ore)

10

 

Integrazione dello psicodramma con l’arteterapia nella presa in carico individuale e gruppale

Consolati Laura – Goffi Gabriella (10 ore)

 

10

 

Lo psicodramma come psicoterapia individuale: lo psicodramma bipersonale (modulo 4)

Ravelli Giovanna (10)

10

 

Integrazione dello psicodramma con la musicoterapia nella presa in carico individuale e gruppale

Mafezzoni Daniela – Vietri Gilda (10 ore)

 

10

 

 

Totale

100

TUTORAGGIO INDIVIDUALE E DI GRUPPO (esperienza di esplorazione emozionale)

Lo specializzando sarà seguito fin dal primo anno da un tutor che faciliterà la riflessione sulle motivazioni sottostanti al proprio percorso formativo, sull’evoluzione personale dell’allievo nel corso della formazione e sulla crescente consapevolezza delle dinamiche emozionali relazionali messe in atto.

Ogni allievo fruirà di 40 ore di tutoraggio individuale e di gruppo che si attuerà anche mediante percorsi di esplorazione emozionale. Quest’ultima si effettuerà attraverso seminari intensivi, con lo scopo di favorire la crescita personale dello specializzando in termini di autoconsapevolezza, di capacità di integrazione e di relazioni positive all'interno del gruppo di apprendimento

La scuola nomina il tutor all'interno del corpo docente.

 

 

PERCORSO PERSONALE PSICOTERAPEUTICO

Si ritiene che ogni specializzando debba effettuare fin dal primo anno di frequenza un percorso personale psicoterapeutico esterno alla scuola, di cui l’allievo produrrà ogni anno certificazione. Tale percorso dovrà essere effettuato con psicoterapeuti di diverso indirizzo riconosciuti dalla scuola per un minimo di 40 ore di terapia annua pro capite. Gli psicoterapeuti, non dovranno avere incarichi di docenza, didattica, tutoraggio o supervisione all’interno della scuola

 

Attività di tirocinio

 

Impegna mezza giornata alla settimana presso un Ente pubblico o privato accreditato, che attivi servizi nei quali si eroghino prestazioni di natura psicologico clinica, psichiatrica e psicoterapeutica. L’Ente può essere dislocato in Italia e negli altri Stati del territorio Europeo e richiede l’esistenza tra lo stesso e la scuola di una convenzione che ne regoli le modalità di funzionamento e la disponibilità di un tutor all’interno dell’Ente che segua l’allievo e controfirmi la relazione conclusiva del tirocinio.

SUPERVISIONE

La scuola prevede che gli allievi siano seguiti attraverso una supervisione per il monte ore indicato nel prospetto orario della scuola.

I Supervisori devono essere iscritti da almeno 7 anni negli elenchi degli Psicoterapeuti presso gli Albi di competenza ed avere una comprovata esperienza nella pratica della Supervisione in Psicoterapia.

I Supervisori si occupano della supervisione degli allievi sia per le attività proposte all'interno della scuola che per le esperienze professionali che gli allievi andranno via via attivando.

 

Programma

 

Il contenuto dei corsi è così distribuito nei quattro anni

 

Primo anno

 

La proposta teorica dell'anno d'inizio del percorso formativo è orientata a fornire un quadro di conoscenze sulla collocazione della psicoterapia nel panorama della psicologia scientifica e nella sua evoluzione. In particolare saranno orientati a questo obiettivo i corsi di psicologia generale, psicologia clinica dello sviluppo, psicologia sociale e neuroscienze. Si introducono inoltre la psicopatologia e la diagnostica clinica. Si osservano e confrontano i principali orientamenti psicoterapeutici.

Il percorso teorico della scuola guiderà gli specializzandi a collocare lo psicodramma bipersonale e di gruppo nella storia dello sviluppo della psicoterapia individuale e di gruppo.

Verrà approfondito il confronto fra lo psicodramma e altre scuole di pensiero e di intervento individuali e gruppali, quali: la teoria delle relazioni oggettuali, psicoanalisi interpersonale, il cognitivismo, il movimento sistemico familiare e quello della psicoterapia di gruppo a cui lo stesso Moreno ha dato un impulso essenziale.

 

Materie di insegnamento

 

Anno

Materie di Insegnamento

Docente

Ore

Primo anno

Psicologia Generale

Luca Falciati (10 ore)

10

 

Psicologia clinica dello sviluppo 1

Facoetti Andrea

(10 ore)

 

10

 

Psicologia sociale: fondamenti

Giuseppe Pasini (12 ore)

12

 

Psicopatologia e diagnostica clinica (ICD – DSM- PDM)

Luigi Dotti (12 ore)

12

 

Principali indirizzi psicoterapeutici 1 (cognitivo-comportamentale)

Chiara Buizza (10 ore)

10

 

Neuroscienze e psicoterapia

Lorella Algeri (12 ore)

12

 

Tecnica del colloquio e del contratto terapeutico individuale

Chiara Buizza (12 ore)

12

 

Nascita e sviluppo dello psicodramma (J.L. Moreno): storia, fondamenti, visione generale

Laura Consolati (10 ore)

Luigi Dotti (12 ore)

 

22

 

Primo anno

 

Totale MATERIE di insegnamento GENERALI E SPECIFICHE

 

 

100

         

 

 

Secondo anno

 

Il secondo anno è orientato a fornire le basi teoriche della metodologia dell’osservazione e della ricerca applicate alla psicoterapia e allo psicodramma gruppale e bipersonale ( individuale)

Si apre una finestra sul mondo della ricerca in psicoterapia, con particolare riferimento ai fondamenti della ricerca quantitativa e alle caratteristiche distintive della ricerca qualitativa. Viene anche proposta un'esemplificazione applicativa al contesto della psicoterapia psicodrammatica.

In particolare si farà riferimento all’osservazione dell’individuo anche all’interno del gruppo (locus-medium-agente di cura) alla luce della teoria del ruolo e matrici di sviluppo e della teoria Spontaneità – Creatività.

Si osserveranno inoltre gli strumenti, i processi e le tecniche propri della metodologia psicodrammatica moreniana declinata nel gruppo e nella  psicoterapia individuale

 

Gli specializzandi approfondiranno i fondamenti della psicologia clinica e dinamica alla luce delle classificazioni oggi correnti in ambito psicologico relative alla sofferenza dell’individuo, ai comportamenti disadattivi dei i singoli e devianti rispetto alla società.

In questo contesto specifica attenzione verrà posta alla tecnica del colloquio clinico e ai reattivi psicodiagnostici

 

Lo psicodramma considera il gruppo e l’individuo come punti diversi di un continuum; e questo permette il superamento di una presunta dicotomia ontologica tra individuo e gruppo. Gli aspetti intrapsichici si rendono comunicabili attraverso le interazioni che si sviluppano nel setting psicodrammatico, in condizioni di realtà o di semi-realtà (nella rappresentazione scenica), consentendo la trasformazione anche degli aspetti inconsci e arcaici della comunicazione in esperienze socialmente condivise.

Le relazioni nello psicodramma (anche quella fra psicoterapeuta e paziente) sono ispirate all’intersoggettività. La relazione intersoggettiva nello psicodramma di gruppo come nello psicodramma bi personale è medium terapeutico fondamentale.

 

Il gruppo viene presentato e osservato come "mondo ausiliario" grazie al quale ogni individuo diventa agente terapeutico per ognuno dei componenti del gruppo stesso. In questo spazio si può sperimentare senso di sicurezza e possibilità di affidamento, questo è particolarmente efficace nella cura dei traumi personali e collettivi. Il gruppo di psicodramma agisce in uno "spazio terapeutico" (il teatro di psicodramma) predisposto in modo da consentire attraverso l’azione di dare corpo ai fantasmi interni e favorire la consapevolezza emozionale e l’elaborazione delle dinamiche intrapsichiche.

 

All'interno dello psicodramma vige il "primato della soggettività" intendendo con ciò il valore primario del particolare e sempre unico mondo interiore di ogni individuo in conseguenza del quale ogni contenuto mentale va riconosciuto ed accettato per quello che è, senza contrapposizioni.

 

Il costituirsi della storia del gruppo, che diviene pensiero di gruppo, consente ad ogni partecipante di acquisire la consapevolezza del proprio cammino in gruppo e di gruppo nel riconoscimento della propria specificità, unicità, alterità.

 

 

Materie di insegnamento

 

Anno

Materie di Insegnamento

Docente

Ore

Secondo anno

Psicologia clinica dello sviluppo 2

Sara Micotti (12 ore)

12

 

Principali indirizzi psicoterapeutici 2 (sistemico-costruttivista)

Marco Castiglioni

(12 ore)

12

 

Psicopatologia e diagnostica clinica 2:

il colloquio clinico e i reattivi psicodiagnostici

Taglietti Claudia

(18 ore)

18

 

Tecnica della psicoterapia individuale 1

D’Ambrosio Cleopatra

(12 ore)

12

 

Metodologia dell’osservazione e fondamenti della ricerca

Giovanna Ravelli

(12 ore)

12

 

Fondamenti dello psicodramma 1:

il fattore S-C (teoria della Spontaneità/Creatività)

Luigi Dotti

(14 ore)

14

 

Metodologia psicodrammatica 1:

-i gruppi di psicoterapia

 -l’individuo nel gruppo

-lo psicodramma come psicoterapia individuale

Laura Consolati

(20 ore)

20

 

Secondo anno

 

Totale MATERIE di insegnamento GENERALI E SPECIFICHE

 

 

100

         

 

 

Terzo anno

 

In quest'anno vengono messe a fuoco

  • le dinamiche che caratterizzano lo sviluppo psicologico nell'età evolutiva confrontando ed integrando l'approccio moreniano/psicodrammatico con i contributi teorici più rilevanti in materia.
  • I fondamenti della psicologia del trauma e il trattamento di bambine e bambini vittime di abuso, maltrattamento, violenza assistita
  • L’integrazione fra psicodramma bipersonale, gruppale e arteterapia nella cura dei traumi. La specificità della fase adolescenziale, le caratteristiche dell’adolescente in relazione a fenomeni quali: l’appartenenza sociale e culturale, i rischi di dipendenze e devianze, in un contesto dove il confine fra reale e virtuale, fra globalizzazione e isolamento dell’uomo è sempre più sottile e faticoso da riconoscere.
  • Etnoclinica

Si osserverà come il "mettere in scena" i propri vissuti, possa attivare per i partecipanti, a sedute psicodrammatiche bipersonali, un percorso evolutivo creativo nella dialettica fra Io-attore e Io-osservatore.

Si rileverà inoltre come, nell’utilizzo gruppale, lo psicodramma consente anche l’incontro con specchi variegati e vitalizzanti.

 

Si colloca la teoria e la prassi del gruppo nello psicodramma moreniano all’interno di una panoramica di molteplici modelli di lavoro gruppale: dai gruppi di formazione ad altre dinamiche di gruppo con finalità terapeutica (gruppi ad orientamento analitico).

Gli insegnamenti teorici di questo terzo anno focalizzeranno anche l’attenzione degli specializzandi sul ruolo del direttore di psicodramma-psicoterapeuta all’interno del gruppo e nello psicodramma bi personale, sulle sue funzioni, sulla sua etica professionale in relazione al codice deontologico dell’ordine di appartenenza, del codice etico internazionale dello IAGP, specifico per gli approcci di gruppo (Ethical Guidelines and Professional Standards for Organisation Developement and Group Process Consultants. A Foundation for Professional Values, 2012)e delle raccomandazioni dell’OMS.

 

Materie di insegnamento

 

Anno

Materie di Insegnamento

Docente

Ore

Terzo anno

Psicologia e dinamica dei gruppi

Paola De Leonardis

(12 ore)

12

 

Psicologia del trauma e dell’emergenza

Cleopatra D’Ambrosio

(8 ore)

8

 

Principali indirizzi psicoterapeutici 3 (Psicodinamico)

Paola Lazzari

(10 ore)

10

 

Epistemologia ed etica della professione (con riferimenti specifici alla terapia di gruppo)

Paola De Leonardis

(6 ore)

6

 

Etnoclica

Ielasi Wanda( 6 ore)

6

 

Tecnica della psicoterapia individuale 2

D’Ambrosio Cleopatra

(10 ore)

10

 

Fondamenti dello psicodramma 2:

teoria del ruolo –centralità psicosomatica

concetti di Tele , intersoggettività, alterità

Daniela Mafezzoni

(10 ore)

10

 

Metodologia psicodrammatica 2:

-psicodramma individuale

-dell’età evolutiva -

Laura Consolati (8 ore)

Giovanna Ravelli (10 ore)

 

18

 

Terzo anno

 

Totale MATERIE di insegnamento GENERALI E SPECIFICHE

 

 

80

         

 

Quarto anno

 

Nel quarto anno agli allievi viene presentato un approfondimento della psicodinamica delle organizzazioni e degli ambiti all’interno dei quali si esplicano interventi psicoterapeutici (formazione, supervisione, educazione e promozione della salute). Verranno delineati i modelli di intervento contestuali e le modalità di ricerca e valutazione del processo e dell’efficacia dell’intervento.

Particolare attenzione è data alla teoria della clinica in psicodramma, anche attraverso la presentazione di casi clinici trattati nello psicodramma bipersonale e nei gruppi terapeutici.

 

Si focalizzano le fasi del processo di cambiamento attraverso il lavoro psicodrammatico che muove (sia nella terapia gruppale che in quella bi personale)dalle immagini spontanee proposte dai vari protagonisti rese in forma concreta e viva ” nel qui ed ora “ della semirealtà psicodrammatica. Si osserva come sul palcoscenico vada in scena il "teatro interno" dei partecipanti, come il materiale emotivo emerga, prenda forma, diventi dicibile e visibile, integrabile in modalità nuove e più congrue al funzionamento dell’IO.

Viene dato spazio all'acquisizione di strumenti per il trattamento di pazienti per cui è opportuna continuativamente o transitoriamente una presa in carico individuale, delineando le modalità con cui si può realizzare lo psicodramma bipersonale.

 

Si analizzerà la specificità della presa in carico psicoterapeutica individuale e di gruppo di bambini e adolescenti. In particolare si approfondirà l’utilizzo dello psicodramma bipersonale e di gruppo con soggetti in età evolutiva e lo srotolarsi del loro processo di cura.

 

Uno spazio viene dedicato all’utilizzo dello psicodramma nell’intervento con le figure genitoriali, e nei vari ambiti formativi e di supervisione per gli operatori impegnati nella relazione d‘aiuto.

 

 

 

Materie di insegnamento

 

Anno

Materie di Insegnamento

Docente

Ore

Quarto anno

Psicodinamica delle organizzazioni

Nicoletta Livelli

(12 ore)

12

 

Psicoterapia individuale e di gruppo

dell’infanzia e dell’adolescenza

Specificità dell’utilizzo dello psicodramma bi personale e gruppale

Laura Consolati

(16 ore)

16

 

Modelli di ricerca e intervento in psicoterapia e valutazioni di efficacia

Antonino Giorgi

(12 ore)

12

 

 

Fondamenti dello psicodramma 3:

– sociometria – coinconscio – tele e transfert

Giovanna Ravelli

(20 ore)

20

 

Metodologia psicodrammatica 3:

gli ambiti di intervento

Luigi Dotti

(20 ore)

20

 

Quarto anno

 

Totale MATERIE di insegnamento GENERALI E SPECIFICHE

 

 

80

         

 

PROSPETTO COMPLESSIVO MATERIE DI INSEGNAMENTO

 

Materie di insegnamento GENERALI

 

Anno

Materie di Insegnamento

Docente

Ore

Primo anno

Psicologia Generale

Luca Falciati

10

 

Psicologia clinica dello sviluppo 1

Andrea Facoetti

10

 

Psicologia sociale: fondamenti

Giuseppe Pasini

12

 

Psicopatologia e diagnostica clinica (ICD – DSM-PDM)

Luigi Dotti

12

 

Principali indirizzi psicoterapeutici 1 (cognitivo- comportamentale)

Buizza Chiara

10

 

Tecnica del colloquio e del contratto terapeutico individuale

Buizza Chiara

12

 

Neuroscienze e psicoterapia

Algeri Lorella

12

Secondo anno

Psicologia clinica dello sviluppo 2

Sara Micotti

12

 

Principali indirizzi psicoterapeutici 2 (sistemico costruttivista)

Marco Castiglioni

12

 

Psicopatologia e diagnostica clinica 2: il colloquio clinico e i reattivi psicodiagnostici

Claudia Taglietti

18

 

Tecnica della psicoterapia individuale 1

                      

Cleopatra D’Ambrosio

12

 

Metodologia dell’osservazione e fondamenti della ricerca

Giovanna Ravelli

12

Terzo anno

Psicologia e dinamica dei gruppi

Paola De Leonardis

12

 

Psicologia del trauma e dell’emergenza

Cleopatra D’Ambrosio

8

 

Principali indirizzi psicoterapeutici 3 (psicodinamico)

Paola Lazzari

10

 

Epistemologia ed etica della professione (con riferimenti specifici alla terapia di gruppo):

Paola De Leonardis

6

 

Tecnica del psicoterapia individuale 2

 

Cleopatra D’Ambrosio

10

 

Etnoclinica

Wanda Ielasi

6

Quarto anno

Psicodinamica delle organizzazioni

Nicoletta Livelli

12

 

Modelli di ricerca e intervento in psicoterapia e valutazioni di efficacia

Antonino Giorgi

12

 

Totale MATERIE GENERALI sui quattro anni

 

220

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Materie di insegnamento SPECIFICHE sull’orientamento della scuola

 

Anno

Materie di Insegnamento

Docente

Ore

Primo anno

Nascita e sviluppo dello psicodramma (J.L. Moreno): storia, fondamenti, visione generale

Laura Consolati

Luigi Dotti

10

12

Secondo anno

Fondamenti dello psicodramma 1:

il fattore S-C (teoria della Spontaneità/Creatività)

Luigi Dotti

14

 

Metodologia psicodrammatica 1:

-i gruppi di psicoterapia

- l’individuo nel gruppo

-lo psicodramma come psicoterapia individuale

Laura Consolati

20

Terzo anno:

Fondamenti dello psicodramma 2:

 teoria del ruolo – atomo sociale - centralità psicosomatica

Daniela Mafezzoni

10

 

Metodologia psicodrammatica 2:

-psicodramma individuale

-dell’età evolutiva

Laura Consolati

Giovanna Ravelli

8

10

Quarto anno

Fondamenti dello psicodramma 3:

– sociometria – coinconscio – tele e transfert

Giovanna Ravelli

20

 

Metodologia psicodrammatica 3:

gli ambiti di intervento

Luigi Dotti

20

 

Psicoterapia individuale e di gruppo dell’infanzia e dell’adolescenza.

Specificità dell’utilizzo dello psicodramma gruppale e bi personale.

Luigi Dotti

 

Laura Consolati

 

16

 

TOTALE MATERIE SPECIFICHE sui quattro anni

 

140

 

 

Calendario annuale

 

I corsi iniziano a gennaio e si concludono a dicembre, con un’interruzione nei mesi di luglio ed agosto.

La somma degli impegni mensili richiesti ad ogni allievo può essere così espressa:

  • per l'APG: due sabati a cadenza quindicinale ( 8,00 – 17,00 con pausa di un’ora)
  • per gli insegnamenti e seminari teorici: due venerdì a cadenza quindicinale (17,00 – 19,30 /20,30 – 23,00)
  •  per i seminari clinici: il calendario verrà comunicato all’inizio di ogni anno e saranno attuati con  modalità intensiva.
  • tutoraggio di gruppo (esperienza di esplorazione emozionale ) si attuerà attraverso seminari intensivi calendarizzati all’inizio di ogni anno.
  • Tutoraggio individuale si articolerà attraverso incontri individuali concordati fra specializzando e tutor:
  • per l'attività di tirocinio:mezza giornata settimanale, concordata con l’Ente ospitante.

 

 

Modalità e criteri di ammissione

La domanda di iscrizione, compilata secondo l'apposito modulo  va inviata via fax o con posta certificata al direttore della scuola.

L'ammissione alla scuola è conseguente alla presa in considerazione di:

  • diploma di laurea in psicologia o in medicina e chirurgia, ed iscrizione al relativo albo. Possono essere ammessi anche i neo-laureati che affronteranno l’esame di stato nella sessione immediatamente successiva all’inizio della scuola;
  • valutazione di un curriculum autobiografico steso secondo il seguente criterio: massimo 4 pagine in cui devono essere indicate ed evidenziate le motivazioni sottostanti alla richiesta di iscrizione e un breve excursus della storia personale, formativa e professionale. Verranno tenuti in considerazione eventuali percorsi personali psicoterapeutici in corso o effettuati in precedenza
  • Svolgimento di uno o più colloqui con due membri del Collegio Docenti
  • In caso di valutazione positiva della domanda di ammissione, gli allievi dovranno formalizzare l’iscrizione

Stampa   Email